RITOCCO TINTA E VERNICE

ISOLAMENTO E FISSAGGIO

Spigoli di pannelli impiallacciati

Il ritocco viene effettuato con formulati colorati con che devono possedere elevato potere coprente e rapidità di essiccamento. Le quantità necessarie per il ritocco sono molto piccole, e risulta conveniente utilizzare un PENNARELLO. Dopo il ritocco consigliamo di procedere con una operazione di FINITURA, mediante velatura con vernice trasparente applicata a spruzzo o pennarello.

L’utilizzo di pennarelli è ideale per il ritocco di spigoli, in quanto le piccole superfici necessitano di quantità estremamente ridotte. Con un pennarello HOLZMARKER COPRENTE, è possibile effettuare il ritocco di parecchi metri. Il formulato di ritocco deve avere ottime capacità di adesione  e veloce essiccamento, per permettere in breve tempo le manipolazione e la movimentazione dei manufatti ritoccati. La formulazione del prodotto di ritocco è quindi a base di polimeri acrilici reattivi, ottenuti da fonti non rinnovabili. Le modiche quantità contenute nel pennarello determinano un impatto su ambiente e salute, in termine rispettivamente di consumo ed esposizione, quasi trascurabile ed un compromesso condivisibile.

La valutazione del colore deve essere deve essere fatta accuratamente, risulta utile utilizzare una serie di pennarelli, per poter scegliere il più adatto, ed effettuare due ritocchi.

Dopo aver effettuato il ritocco del colore, consigliamo di procedere con una operazione di fissaggio e mascheratura tramite l’applicazione di una velatura di vernice trasparente HOLZSPRAY con tecnica spruzzo. L’operazione inizia nell’area ritoccata per poi essere sfumata per allontanamento in corrispondenza delle superfici.

La lucentezza della vernice e dell’effetto dilatante può essere modulato in fase di sfumatura o meglio in fase di selezione della concentrazione di resina acrilica nella miscela spray (SEMICOPRENTE, COPRENTE, HS),  e successivamente nel grado di lucentezza della vernice acrilica, che può variare da 10° a 100° gloss.

Ritocco Graffio Superficiale su PVC

Il PVC è materiale plastico, ed eventuali graffi possono esporre strati inferiori interni di colore diverso rispetto al colore della superficie esterna. L’operazione di ritocco inizia con la colorazione del graffio in profondità tramite PENNARELLO PUNTA FINE. La fase successiva è la stuccatura del graffio mediante cera morbida STUCCORAPIDO, per poi completare l’intervento con una operazione di FINITURA, mediante velatura con vernice trasparente applicata a spruzzo.

La colorazione di graffi su materiali plastici può essere effettuata con pennarelli a punta sottile PROFIX PEN. L’utilizzo di punte extra fine è necessario per poter intervenire in graffi sottili e profondi. La formulazione del prodotto di ritocco è quindi a base di polimeri acrilici reattivi, ottenuti da fonti non rinnovabili. Le modiche quantità contenute nel pennarello determinano un impatto su ambiente e salute, in termine rispettivamente di consumo ed esposizione, quasi trascurabile ed un compromesso condivisibile.

La valutazione del colore deve essere deve essere fatta accuratamente, risulta utile utilizzare una serie di pennarelli, per poter scegliere il più adatto, ed effettuare due ritocchi.

La stuccatura di un graffio su PVC può essere effettuata con cera morbida STUCCORAPIDO. Si consiglia l’utilizzo di cera morbida in quando l’utilizzo di cera dura necessità di calore e temperatura con strumentazione apposita, e l’eventuale contatto con il PVC provocherebbe alterazioni superficiale se non addirittura fusione della superficie. Inoltre si consiglia di effettuare una accurata scelta del colore, focalizzando le sfumatura più chiare della venatura “sintetica” del PVC. Prima di procedere con l’applicazione della cera morbida è necessario carteggiare a grana finissima la superficie, comunque dopo aver ritoccato il colore del graffio con pennarello a punta fine. Utilizzare una spatola in acciaio, riempire con forza il graffio per ottenere una una struttura compatta. E’ preferibile procedere con la stuccatura subito dopo aver applicato il pennarello, per migliorare l’adesione della cera con il PVC. Dopo l’applicazione togliere l’eccesso di cera con carta vetrata, a grana finissima.

Dopo aver effettuato il ritocco del colore e la stuccatura con cera morbida, consigliamo di procedere con una operazione di fissaggio e mascheratura tramite l’applicazione di una velatura di vernice trasparente HOLZSPRAY con tecnica spruzzo. L’operazione inizia nell’area ritoccata per poi essere sfumata per allontanamento in corrispondenza delle superfici adiacenti.

La lucentezza della vernice e dell’effetto dilatante può essere modulato in fase di sfumatura o meglio in fase di selezione della concentrazione di resina acrilica nella miscela spray (SEMICOPRENTE, COPRENTE, HS),  e successivamente nel grado di lucentezza della vernice acrilica, che può variare da 10° a 100° gloss.

L’applicazione della vernice, oltre a migliorare l’aspetto estetico, aumenta la resistenza all’abrasione e la durata del ritocco.